TU SEI QUI >> NEWS / FESTIVAL-ED-EVENTI /Toronto International Film Festival 2012: i responsi
Toronto International Film Festival 2012: i responsi
Toronto International Film Festival 2012: i responsi
Si chiude la 37esima edizione del termometro della febbre da Oscar
-
Si è appena conclusa la trentasettesima edizione del Toronto International Film Festival, una delle rassegne che hanno saputo, nel corso degli anni, evolversi nella maniera migliore: guardando in avanti per crescere, senza temere di stravolgere la propria storia.

Nato come “festival dei festival”, la kermesse di Toronto ha acquisito nel tempo lo status di “momento cruciale” nella stagione cinematografica annuale, rappresentando una ribalta importante non solo per la cinematografia canadese, ma anche una vetrina ambita tanto dai ciclopi hollywoodiani che dalle produzioni provenienti da oltre 50 nazioni differenti, rendendo il TIFF un vero e proprio osservatorio annuale sullo “stato dell’arte” del cinema mondiale.

In questa edizione 2012, il People’s Choice Award, trofeo decretato dal gradimento del pubblico alle proiezioni, ha visto svettare Silver Linings Playbook, che uscirà il 14 Marzo in Italia, distribuito da Eagle Pictures, diretto dal regista David O. Russell e interpretato da Bradley Cooper e Jennifer Lawrence.
Al secondo si sono poi piazzati Argo di Ben Affleck e Zaytoun di Eran Riklis.

Il Midnight Madness Award, premio dedicato al cinema “di genere”, è invece andato a Seven Psychopaths di Martin McDonagh, mentre il premio della critica FIPRESCI che è stato assegnato a Dans la maison di Francois Ozon e a Call Girl dello svedese Mikael Marcimain.

Se il TIFF confemerà anche nel 2012 la sua caratteristica di “navigatore verso la strada degli Oscar”, abbiamo con tutta probabilità delle indicazioni abbastanza chiare su cosa potrebbe succedere nella prossima, fatidica notte “delle statuette”.
Film's & Musics - L'alternativa nell'era del post-modern, tra noia e gioia
Sons
et
lumieres
Le colonne (sonore)
del cinema
L'articolazione tra “cultura alta” e “cultura bassa” e la dialettica fra avanguardia e mainstream costituiscono uno dei nodi principali sui
Alessandro Rugnone Palermo Italia actor
Alessandro Rugnone
Alessandro Rugnone, giovane attore in ascesa, tanta gavetta alle spalle, dagli spettacoli teatrali con ...
Alessandro Rugnone
Zoë Wanamaker New York USA, Inghilterra actor
Zoë Wanamaker
Nonostante sia conosciuta a livello mondiale per il ruolo di Madama Bumb in Harry Potter e la pietra filosofale, ...
Zoë Wanamaker
Jeffrey Warren Daniels Athens USA actor
Jeff Daniels
I suoi inizi sulla scena raccontano di un ottimo attore di teatro, predisposto all´interpretazione di ruoli ...
Jeff Daniels
sceglilfilm.it - 2011/2014 - ® All Right reserved - Publioscar s.r.l. p.iva./cod.Fis ; 01884961002 / 07840100585 - concept and design - W3style

in ottemperanza alla legge sull'editoria italiana, si segnala che questo sito non è un periodico, non ha cadenze di aggiornamento preordinate e prevedibili e non è una testata giornalistica. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Tutti i nomi di prodotti e società citati nelle pagine di questo sito sono marchi dei rispettivi proprietari.